Logo Rai3


DOC 3

stagione 2015

un programma di Fabio Mancini
con la consulenza di Luca Franco

 

Dal 15 luglio 2015 al 7 gennaio 2016 ritorna DOC3 il programma di RAI3 che propone 13 documentari di autore, per raccontare storie internazionali con stile narrativo.

 

15 luglio 2015 ore 23,40 (mercoledì)

INDIA’S DAUGTHER di Leslee Udwin (mercoledì)

La storia della giovanissima studentessa Jyoti Singhand brutalmente seviziata e uccisa da una banda di ragazzi in India, nel 2012. Un documentario per esplorare la complessa e difficile condizione femminile nella società indiana contemporanea, dove la violenza sulle donne è di drammatica attualità. Un viaggio drammatico sin nelle carceri indiane, dove sono detenuti i giovani assassini per comprendere le radici culturali di un fenomeno accettato da ampi strati della società. Un film capace di attraversare le contraddizioni di un Paese in perenne equilibrio tra modernità ed arcaismo.

 

22 luglio 2015 ore 23,40 (mercoledì)

TOTO AND HIS SISTERS di Alexander Nanau

Toto vive alla periferia di Bucarest, assieme alle due sorelle, di poco più grandi di lui. La madre è in carcere in attesa della libertà condizionata. Toto e le sue sorelle vivono una vita randagia, quotidianamente assediata dai tossicodipendenti che usano il loro appartamento come ritrovo sicuro. Un corso di hiphop organizzato dalla scuola si rivela la chiave attraverso cui spalancare una porta su un futuro possibile e diverso. Ma per cambiare il suo destino sarà costretto a fare delle scelte più grandi della sua età. Un vero e proprio documentario di formazione con uno straordinario, giovanissimo, indimenticabile protagonista.

 

29 luglio 2015 ore 23,40 (mercoledì)

IO SONO YOAV di Sabina Fedeli, Stefania Miretti e Amalia Visintini

Yoav Hattab è stato ucciso il 9 gennaio 2015, a Parigi, dal terrorista islamico Amedy Coulibaly.

È una delle quattro vittime del supermercato kosher di Vincennes, dov'era entrato per acquistare una bottiglia di vino da portare agli amici che l'avevano invitato per shabbat. Aveva 21 anni, un sorriso contagioso e una storia speciale: era il secondo dei nove figli del rabbino di Tunisi. Anche a Parigi, dove s'era trasferito dopo il diploma per cercare un futuro migliore, Yoav provava ad essere, oltre ogni differenza, cittadino del mondo.

 

5 agosto 2015 ore 23,40

ROMEO E GIULIETTA di Massimo Coppola

Tor de 'Cenci è uno dei più grandi campi rom della capitale. Quando il regista Massimo Coppola decide di dirigere e filmare la messa in scena di Giulietta e Romeo di Shakespeare, la situazione precipita rapidamente, in una vorticosa sovrapposizione di realtà e finzione. I due giovani protagonisti sono perfetti per la parte ma le rispettive famigli, nel campo rom, hanno alcuni vecchi conti in sospeso.


12 agosto 2015 ore 23,40 (mercoledì)

LA FEMME A LA CAMERA di Karima Zoubir

E’ la storia di Khadija una donna marocchina divorziata, regista di matrimoni a Casablanca. Suo fratello e sua madre disapprovano la sua professione e si vergognano anche del fatto che Khadija è divorziata e vogliono che si risposi. Ma Khadija mantiene tutta la famiglia col suo lavoro e non cede. La favola delle feste di matrimonio che esce dai filmati di Khadija stride con le difficoltà reali e la realtà del divorzio. Insieme alla sua migliore amica Bouchra, anche lei divorziata, Khadija ci parla a cuore aperto della sua vita e della situazione delle donne nel Marocco contemporaneo.

 

19 agosto 2015 ore 23,40 (mercoledì)

WASTE MANDALA di Alessandro Bernard e Paolo Ceretto

Il 25 aprile 2015 un terremoto di 8 gradi di magnitudo ha devastato il Nepal. Oltre settemila morti, migliaia di feriti e un paese in ginocchio che, oggi, prova a risollevarsi tra mille difficoltà. La nostra storia comincia qualche tempo prima. Tappi di plastica, bombole d’ossigeno vuote, pentole, bicchieri e piatti, batterie scariche, pacchetti di sigarette e molto altro ancora… anche questo è il Nepal. Ma qualcuno ha deciso di intervenire, di non accettare, di educare – per quanto è possibile – ad una diversa visione della vita: sono i Green Soldier. Saranno loro, assieme insieme ad alcuni monaci buddisti ha dare forma e messaggio alla raccolta di tutti i rifiuti e in modo particolare della plastica: proprio con questi verrà creato un grande e colorato Mandala.

 

26 agosto 2015 ore 23,40 (mercoledì)

IL COLORE DELL’ERBA di Juliane Biasi

L’adolescenza è un’età sorprendente, rivoluzionaria, persino spiazzante. Il proprio posto nel mondo viene improvvisamente messo in discussione e l’universo degli adulti, da accogliente diventa incomprensibile.
E l’adolescenza di due giovani non vedenti è esattamente la stessa cosa. Giorgia e Giona non possono vedere ma le paure, le emozioni e le sfide che la vita mette loro davanti sono uguali a quelle che affrontano i loro coetanei normodotati. E arrivare, da sole, alla gelateria aperta in riva al lago diventa la scusa per aprire la porta di casa e affrontare il mondo. Ma l’avventura, anche se ha l’aspetto di una passeggiata, cambia le regole del gioco e le due amiche scopriranno di avere in sé doti e potenzialità sino ad allora sconosciute.

 

2 settembre 2015 ore 23,40 (mercoledì)

BLOOD BROTHER di Steve Hoover

Una storia di amicizia, di avventura, di cambiamento. Rocky è partito dagli Stati Uniti per lavorare come volontario in un orfanotrofio per bambini sieropositivi in una sperduta regione dell’India. Tornare a casa e scoprire di aver lasciato in India il proprio cuore e il senso della sua stessa esistenza è immediato. Rocky tornerà in India portando con se Steve, il suo migliore amico. Un documentario appassionante e coinvolgente – vincitore del Gran Premio della Giuria e del Premio del Pubblico al Sundance Festival – per raccontare e testimoniare la trasformazione di due giovani americani.


10 settembre 2015 ore 23,40 (giovedi)

THE QUEEN OF SILENCE di Agnieszka Zwiefka

Se sei una bambina rom di dieci anni, se abiti in un campo alla periferia di una città della Polonia, se sei sorda e sola non hai che un modo per sfuggire a tutto questo: la fantasia. La scoperta, in un raccoglitore di abiti dismessi, di una busta piena di dvd di film di Bollywood sembra dare forma e realtà ai sogni di Denisa. All’improvviso, quasi partorite dalla fantasia della bambina, irrompono nel racconto le straordinarie coreografie che trasformano questo film in un vero e proprio documentario/musical. Una protagonista assolutamente indimenticabile e una storia capace di commuovere, educare, superare stereotipi.


17 settembre 2015 ore 23,40 (giovedi)

STATO INTERESSANTE di Alessandra Bruno

Un figlio. Desiderarlo. Temerne l’arrivo. Sentire il tempo che passa e non sapere quale decisione prendere. Coppie, donne sole, tante vite diverse, gli stessi dubbi, i medesimi interrogativi. Stato Interessante è un viaggio nella maternità: quella attesa, quella rifiutata, quella troppo a lungo rimandata. E di maternità si parla nella coppia, con gli amici, con i medici e i parenti. Ne parlano anche gli uomini, rivelando uno spettro di emozioni e desideri fino ad oggi taciuti. Che cosa è, oggi, un figlio? Un documentario per cercare le risposte di carattere culturale alla bassa natalità nel nostro paese.

 

28 dicembre 2015 ore 23,40 (lunedi)

87 ore di Costanza Quatriglio

87 ore racconta gli ultimi quattro giorni della vita di Francesco Mastrogiovanni, , maestro elementare di cinquantotto anni, prelevato dai carabinieri e condotto in un reparto psichiatrico per un Trattamento Sanitario Obbligatorio mentre era al mare e non aveva alcuna crisi in atto.

L’uso delle sequenze registrate dalle videocamere di sorveglianza, ci permette, di varcare le mura dell’ospedale e conoscere quanto, solitamente, è affidato soltanto alla memoria di chi c’era.

 

4 gennaio 2016 ore 23,40 (lunedi)

DRONE di Tonje Hessen Schei

Un documentario per comprendere, attraverso interviste e prezioso materiale riservato, i perché e le dinamiche delle forme di combattimento nella guerra del nuovo millennio. A guidarci, tra gli altri, il racconto di Brandon Bryant, il pilota di droni che ha deciso di lasciare l’esercito e sposare una nuova vita, dedicata all’attivismo antimilitarista. Un film capace di far comprendere, con chiarezza e forza narrativa come la tecnologia possa essere utilizzata in maniera totalmente differente dall’uso originario.

 

7 gennaio 2016 ore 23,05 (giovedì)

L’ANNO DI 7 GIORNI di Paolo Taggi
Un documentario per ricordare, nel primo anniversario, la strage parigina nella redazione del giornale satirico Charlie Hebdo. Una storia divisa in capitoli e narrata in un preciso arco temporale: dall’innocenza del capodanno 2015 alla lunga progressione dei 364 giorni successivi. Per le vittime l’anno nuovo è durato solamente sette giorni. E i redattori di Charlie Hebdo erano esseri umani speciali: critici, irriverenti, impulsivi e provocatori, rappresentavano la libertà nella sua forma più estrema.

Rai.it

Siti Rai online: 847